L’INSEGNANTE DI SOSTEGNO



 

Questi bambini nascono due volte.

Devono imparare a muoversi in un mondo

che la prima nascita ha reso difficile.

La seconda dipende da voi,

da quello che saprete dare.

Sono nati due volte

e il percorso è più tormentato.”

 

Giuseppe Pontiggia in “Nati due volte”

L’insegnante  “di  sostegno” condivide con  tutti  gli  altri  colleghi  i  compiti professionali  e  le  responsabilità sull’intera  classe.  

Non  ha  un  “suo”  alunno disabile, tutto per sé, in possesso esclusivo. 

 
L’insegnante  di  sostegno,  come  tutti  gli  insegnanti,  prima  “è”,  poi  “fa”;  quindi necessita  di  una  formazione  personale  sulle  dimensioni emotive,  esistenziali  e culturali  più direttamente  coinvolte  nell’incontro  con  la  disabilità e  la  sofferenza psicologica.

 


A little more about straneo...


Comments are closed.